About



BIOGRAFIA

Giovanni Battista Coiante nasce a Roma nel 1988 alla fine di un decennio all’insegna del benessere e della crescita economica. Primo di tre fratelli, proviene da una famiglia che ha fatto dell’imprenditoria una vocazione, costruendo in quarantacinque anni di attività una realtà commerciale solida, divenuta nel 2011 la più importante catena di retail di elettronica italiana, con fatturati di milioni di euro e più di 800 dipendenti.

Per la famiglia Coiante impegno e lavoro sono due pilastri fondamentali e nell’educazione di Giovanni le partite a carte sono il pretesto per imparare a dare il resto ai clienti. Il tempo libero è dedicato più a familiarizzare con le attività aziendali che ad uscire con gli amici.

Nonostante la severità di un’educazione orientata al commercio – «in chiesa vacce, al negozio stacce» ripeteva spesso il nonno – Giovanni dimostra una spiccata vena artistica ereditata dal padre: a 14 anni si dedica al restauro di porte antiche trasformandole in tavoli. Oggi i suoi quadri sono appesi alle pareti del salotto di casa.

gb coiante

 

Dai numeri al fonendoscopio

Concluso il liceo, il percorso di Giovanni sembra già tracciato: studi in Economia e Commercio per seguire le orme del padre e portare avanti l’azienda di famiglia.

Ma la strada più ovvia non avrebbe appagato il suo spirito d’avventura, così Giovanni decide di studiare Medicina. Una scelta che ha richiesto una buona dose di coraggio ma, come ricorda Benazir Bhutto, «una nave in porto è al sicuro, ma non è per questo che le navi sono state costruite».

 

Crowdfunding e startup

All’Università vince il bando FreeMover e si trasferisce a studiare a Madrid. Qui lo studio in un’altra lingua di un materia come Medicina, piena di termini tecnici, gli fa venire in mente un’idea: non esiste ancora una soluzione semplice per praticare una lingua straniera in modo da raggiungere il livello necessario ai propri scopi (lavorativi, di integrazione, etc).

Nasce così una startup che, grazie alla campagna di crowdfunding ideata da Giovanni, raggiunge il goal in poche ore.

A soli 24 anni Giovanni si ritrova a gestire un’attività in crescita e ben 89 persone tra dipendenti e collaboratori, ma capisce che non è ancora il momento di fermarsi. Decide infatti di reinvestire il capitale guadagnato con la startup in un bando di accelerazione in Cile.

 

Rimettersi in gioco

L’esperienza in Sud America sarà determinante per il percorso di Giovanni. È qui che viene in contatto con moltissimi insegnanti e professionisti del Marketing da tutto il mondo: Stati Uniti, Nord Europa, India, etc. “L’etica dell’imprenditoria” di cui parlano queste persone è molto diversa da quella italiana, ma è anche il vero obiettivo da raggiungere.

Rientrato in Italia, Giovanni decide di mettere insieme il senso artistico ereditato dal padre, l’esperienza nel business e la formazione internazionale per diventare a sua volta formatore presso gli acceleratori pubblici di startup della Regione Lazio, della Regione Puglia, della Camera di Commercio di Roma, responsabile dei corsi di formazione e marketing digitale per aziende e professionisti Da zero a 100k e docente Quasar sui temi del Crowdfunding e del Guerrilla Marketing.

 

Oggi e domani

Ma la strada di Giovanni non si ferma qui. Mentre studia, lavora e scrive libri sul Marketing Sanitario (uscirà a breve Royal Health [link alla sezione Prenota]), sogna di diventare un Dirigente Sanitario di nuova generazione, esperto di Marketing e Comunicazione e Medico insieme; per riuscire a fare davvero la differenza nel settore sanitario in Italia, grazie a reali capacità e competenze e ad un approccio innovativo in un ambito che stenta a stare al passo con le novità.

Reale conoscenza della Medicina e elevate capacità di Marketing sono caratteristiche che sarebbe bello trovare un giorno in Italia in un Ministro della Salute.

Se riusciremo a mettere competenza e meritocrazia al primo posto, probabilmente un giorno ci arriveremo.




newsletter

100% utilità, 0% spam.
Ecco perché dovresti iscriverti


seguimi